ABITO IN UN CONDOMINIO, MA NON ABBIAMO UN AMMINISTRATORE. QUANDO E’ OBBLIGATORIO NOMINARLO?

Dopo la recente riforma della legislazione in materia di condominio (legge n. 220/2012), la nomina di un amministratore è obbligatoria quando i condomini sono più di otto (prima l’obbligo scattava quando i condomini erano più di quattro).

Quando l’assemblea condominiale non vi provvede, la nomina dell’amministratore può essere fatta dall’autorità giudiziaria, su ricorso di uno o più condomini o dell’amministratore dimissionario.

Effetto della recente riforma legislativa è anche la facoltà concessa all’assemblea di subordinare la nomina dell’amministratore alla presentazione ai condomini di una polizza individuale di assicurazione per la responsabilità civile, che garantisca i condomini in relazione a tutti gli atti compiuti dall’amministratore nell’esercizio del mandato.