CHE COS'E' L'INDENNIZZO DIRETTO?

L'indennizzo diretto è una speciale procedura di liquidazione dei danni derivanti da un sinistro stradale introdotta dal Codice delle Assicurazioni private (D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209).

  • Tale procedura:
  • può essere attivata in presenza di determinate condizioni (si veda infra);
  • consente al danneggiato di richiedere il risarcimento direttamente alla propria Compagnia assicuratrice, che poi si rivarrà su quella del danneggiante, secondo un meccanismo che dovrebbe garantire un risarcimento in tempi ristretti;
  • è una procedura facoltativa per il danneggiato. Tuttavia, ove decida di intraprenderla, il danneggiato non potrà adire il Giudice prima che la Compagnia assicuratrice abbia comunicato le proprie determinazioni in merito alla richiesta di risarcimento.

 

La procedura di indennizzo diretto si applica tendenzialmente a tutti i sinistri stradali tra due veicoli.

Tuttavia sono esclusi da tale procedura i sinistri che coinvolgono:

  • più di due veicoli (si pensi ai cd. tamponamenti a catena);
  • un veicolo non regolarmente assicurato;
  • un veicolo non immatricolato in Italia;
  • un pedone, un ciclista o un bene immobile;
  • una macchina agricola.

Ed ancora la procedura di indennizzo diretto non si applica quando:

  • non c’è stato un impatto tra i due veicoli;
  • dall’incidente sono derivate lesioni gravi che portano ad una invalidità permanente superiore al 9% (c.d. macrolesioni).